AppleRecensioniTech

Canary Mail il client di posta elettronica MacOS con un occhio alla sicurezza

133views

Per quando riguarda i client di posta elettronica, possiamo affermare che in giro ne troviamo parecchi; chi più incentrato sulla personalizzazione, chi per la condivisione, chi per le sicurezza. Sicuramente molti utenti, in questo caso Mac possono spaziare su client del calibro di Spark, Polymail e Airmail, ma uno che mi ha davvero incuriosito è Canary.

La prima impressione di Canary è una interfaccia pulita ed elegante, assolutamente facile da gestire e localizzato anche in italiano.

Disponibile sia su macOS e iOS, Canary permette di ottenere quella continuità su ogni piattaforma che per molti risulta essere una caratteristica fondamentale, ovviamente con tutti i settaggi sincronizzati con iCloud (anche Google Drive e Dropbox), quindi nulla andrà perso.

L’applicazione supporta tutti i più diffusi servizi email IMAP come Gmail, Yahoo, Outlook, iCloud, Office 360. Oltre ad una grafica ben curata e decisamente bella, possiede anche altre caratteristiche come la gestione di più account, ricerca con linguaggio naturale, filtri intelligenti, il riconoscimento di mail meno importanti (in base al tuo comportamento in passato), annullamento dell’iscrizione con un semplice clic e una modalità dark.

Molto carino anche il supporto a Giphy che permette di rilasciare una GIF in una e-mail senza lasciare il client.

L’introduzioni dei Templates invece aiuta per inviare dei modelli già precostituiti ed evitare le classiche ripetizioni; ora potrai risparmiare molto tempo per quei tipi di email in cui c’è bisogno di determinate risposte, io l’ho trovato molto comodo.

Installata l’app al primo avvio inseriremo i dati dell’account di posta elettronica; il programma riconoscerà automaticamente il servizio impostando i parametri per la configurazione. Dato assenso all’accesso del nostro servizio di posta ci verranno chiesti gli accessi ai nostri contatti e alle notifiche. Come ultimo la personalizzazione dell’account stesso, tramite immagine, note all’account e nostro nome.

Dal titolo avrete dedotto che la caratteristica fondamentale sarà la sicurezza, in questo caso Canary include la crittografia completa per impostazione predefinita; si traduce che nessuno, tranne il destinatario, sarà in grado di leggerlo. La crittografia può essere configurata e disattivata.

Per quanto concerne l’interfaccia, sul lato sinistro troviamo le email ricevute mentre a destra l’anteprima e nel caso non è visualizzata, sullo sfondo sarà presente un’immagine casuale.

Ovviamente ogni aspetto di Canary può essere personalizzato nella voce Preferenze; divisa in sezioni, account, privacy e sicurezza, display, comportamenti e la sezione avanzata.

Quando scriviamo un nuovo messaggio email, i pulsanti dei tool sono rivolti nella parte centrale in basso, dando modo di avere tutto ben visibile senza pulsanti fastidiosi. Quello che ho apprezzato, in quanto non disponile in ogni client di posta, è la funzione Track, che, se selezionata, aiuta a capire se il destinatario legge il messaggio, mentre a noi arriverà una notifica.

Non si è fatta mandare nemmeno la funzione Snooze, per posticipare un messaggio a un momento da noi predefinito e non perderlo nei meandri delle tante email.

Canary Mail è un client interessante che ha dalla sua una grafica elegante, moderna, che da modo di utilizzarlo con rapidità ed estrema chiarezza. Se poi la privacy è al primo posto, ecco allora che Canary è il client a posta per voi.

La versione per iOS è disponibile al prezzo di 10,99€, mentre quella per macOS a 21,99€

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »