Aiuti alle AziendeNewsTech

Come costruire una Nazione Digitale? DIGITAL ITALY SUMMIT 2018

43views

In occasione di Digital Italy Summit 2018, in corso a Roma fino al 28 novembre, The Innovation Group ha presentato il rapporto annuale DIGITAL ITALY 2018: Costruire una Nazione Digitale, realizzato per studiare le possibili direttrici dell’innovazione per il Paese, valorizzando l’importanza del digitale in questo processo e ha rilasciato i dati della ricerca svolta su 113 aziende attive sul territori nazionale per comprendere a che punto sono le aziende italiane nel percorso di Innovazione Digitale.

Ne merge che l’anno che sta concludendosi ha registrato una specie di “tempesta perfetta”: le profonde trasformazioni economiche e sociali indotte dal digitale si sono inserite infatti in un quadro dominato a livello internazionale da una flessione della crescita particolarmente sensibile nel nostro Paese, che ha vissuto in parallelo una radicale discontinuità di Governo.

Il Rapporto si è proposto di cogliere questa tensione fra presente e futuro prossimo attraverso la combinazione dei risultati delle nostre ricerche e le testimonianze di molti protagonisti. Ne risulta un quadro articolato, uno spaccato del difficile processo di transizione del nostro Paese che richiede scelte chiare per una forte accelerazione del processo complessivo di innovazione digitale. Si tratta senz’altro di una grande sfida, dal cui successo dipendono gli equilibri finanziari del nostro Paese, la competitività delle nostre imprese e la sostenibilità delle nostre politiche sociali”, ha dichiarato Roberto Masiero, Presidente di The Innovation Group. “In che modo dunque il Digitale può contribuire al successo della “Grande Sfida” e a quali condizioni questa può a sua volta favorirne lo sviluppo? L’impatto sarà tanto più positivo quanto più la componente degli investimenti in infrastrutture sarà elevata nel complesso della manovra, e quanto più saranno rafforzate le politiche industriali – e in quest’area è importante non solo il mantenimento delle misure previste da Industria 4.0, ma anche l’estensione all’area dei servizi e della formazione, che dalle ultime informazioni pare tuttavia non essere prevista dalla manovra. Alcuni interventi concreti sono previsti all’interno del Disegno di Legge di Bilancio come un fondo ad hoc per le tecnologie di Intelligenza Artificiale, Blockchain e Internet of Things, con una dotazione di 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021”.

Nel corso del Summit sono stati inoltre presentati i risultati della survey “IT, DIGITALE E INNOVAZIONE” realizzata da TIG per comprendere lo stato e le tendenze dell’ICT e del digitale intervistando i manager di 113 aziende attive sul territorio italiano. Come ogni anno TIG si propone infatti di monitorare l’avanzamento nell’adozione delle principali tecnologie digitali, Cloud, Big Data e Analytics, Blockchain, Machine Learning, IA e tecnologie innovative per lo sviluppo software. Il campione è composto principalmente da grandi aziende (imprese con più di 250 dipendenti), che coprono il 68% del campione, il restante 32% appartiene ad aziende di piccole (8%) e medie (24%) dimensioni.

Obiettivo della survey è analizzare i principali trend coinvolti nei processi di trasformazione digitale delle imprese, lo stato di diffusione e l’effettiva rilevanza dei temi spesso collegati al più generale concetto di Digital Transformation.

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »