AndroidAppleRecensioni

Da Fitbit il fitness track per eccezione: il Surge

Dall’azienda nota per i braccialetti fitness ecco il suo ultimo e completo prodotto: Surge con ben 8 diversi tipologie di sensori. Abbina sia il lato sport che quello per tutti i giorni segnalandoci le notifiche e le chiamate.

Iniziamo dalla confezione davvero di qualità oltre che di assoluta solidità e resistenza. Appena avremo in mano questa scatola avremo tutte le indicazioni su ciò che andremo a trovare in questo prodotto di assoluta qualità. Apriremo la scatola come un cofanetto al suo interno troviamo una piccola “teca” di plastica trasparente e dentro il nostro Surge. Il tutto fa apparire questo prodotto quasi magico.

 

IMG_4800

All’interno della confezione, ben sigillata, troverete il bracciale, il manuale ed il cavo USB con porta proprietaria per il Surge.

IMG_4801

Appena estratto risalterà quanto questo Surge sia ergonomicamente particolare ed un pochino ingombrante. Possiamo dire che nonostante faccia il suo lavoro egregiamente non si esalta in eleganza e adattabilità. Dovrete un pochino farci la mano visto che lo indosserete sempre durante la vostra giornata.

Estremamente leggero (76 gramm), Il cinturino è in gomma e trattiene molto lo sporco e polvere, ma si lava con estrema semplicità ed è resistente fino a 5 atmosfere; Fitbit specifica che il Surge non può resistere alla forza associata al nuoto, per questo motivo l’azienda sconsiglia di usare il dispositivo mentre si pratica questo sport. Data la sua poca ergonomia, la chiusura risulta un po stretta e se suderete facilmente potrete riscontrare un po di rossore sulla cute, a noi mai capitato, forse potrà accadere ai più sensibili.

IMG_4859

Possiede anche uno schermo LCD da 0,96 x 0,82 pollici ma rimane comunque chiaro, nitido e facile da leggere. Si vede discretamente in ogni condizione di luce ed è retroilluminato. Dallo schermo potrete impostare se la retroilluminazione si attivi in automatico in base alla luce esterna o sempre con un semplice movimento. Tutto grazie ad un sensore presente sulla parte frontale, la retroilluminazione automatica si attiverà solo al riconoscimento della non luminosità necessaria per poter leggere lo schermo, risparmiando batteria.

IMG_4860

Come detto inizialmente Il Surge possiede ben 8 sensori: bussola, accelerometro, giroscopio, altimetro e anche il GPS. Il GPS abbinato al sensore di battito cardiaco, gia presente nella parte inferiore a contatto con il polso e sempre attivo, lo rendono davvero un must have per le vostre sessioni di attività fisica. Il GPS è abbastanza preciso, ma dovrete attendere il fix del segnale prima di iniziare la vostra attività, in quanto rischiate di perdere una parte dell’allenamento. Le corse in esterna usano in automatico il GPS, mentre la classica corsa in casa sul tapis roulant o cyclette no.

61UVEP4NDHL._SL1000_

Il GPS offre statistiche riguardanti passo, distanza, altitudine, tempi parziali, cronologie e riassunti degli esercizi; inoltre potrete con la Modalità Sport Multiplo registrare diversi allenamenti e osservare riassunti completi delle attività fatte.

Il Surge è composto esternamente anche da tasti fisici (due sul lato destro e uno sul lato sinistro) anche se molte operazioni vanno fatte tramite touchscreen. Il tasto sul lato sinistro funziona come pulsante indietro e per passare dalla schermata home dell’orologio a quella delle modalità; gli altri due per le conferma o visualizzazione. Con un semplice swipe a destra o sinistra dall’orologio potrete osservare statistiche come il numero di passi, battito cardiaco attuale, la distanza, le calorie bruciate e le rampe di scale salite.

41V20VXEQjL

Le funzioni non finiscono qua, infatti è possibile visualizzare chi ci chiama, avere avvisi testuali e controllo della musica (la funzione richiede una procedura specifica di pairing tramite Bluetooth). Non pensate che potrete rispondere a messaggi o chiamate però è gia qualcosa in più per un prodotto che non è certo nato per fare questo; la vibrazione risulta leggera e non da affatto noia. Non manca il riconoscimento automatico del sonno e la registrazione veloce del cibo grazie ad un ricco database.

Ciò che mi ha stupito di Fitbit è la sua applicazione presente sia per iOS che per Android, davvero ben fatta. Composta da una home page pulita e minimale fatta da diversi widget rettangolari con i dati. In alto troveremo il Surge e lo stato della batteria, toccandolo si apre una pagina in cui si può accedere alle impostazioni del dispositivo, potrete gestire le sveglie, attivare le notifiche per le chiamate, cambiare il design della schermata dell’orologio e gestire le scorciatoie per gli esercizi.

51gRewGNbTL

Gli altri widget mostreranno invece i dettagli degli esercizi: passi compiuti, le calorie bruciate, la distanza percorsa, le rampe di scale e gli esercizi registrati, le letture in tempo reale del battito cardiaco e la quantità di tempo trascorso dormendo, calorie assunte, ml di liquidi assunti e molto altro.

11-4-2013fitbitforcesoftware1

Raggiunti anche determinati risultati, riceverete delle medaglie e andrete a sfidare i vostri amici nei risultati. Troverete anche la app per il vostro Pc o Mac decisamente più completa e utile per la sincronizzazione e creazione dell’account fitbit.

Per quanto riguarda l’autonomia, integra una batteria in grado di offrire una settimana di autonomia circa, i nostri test ci hanno permesso di ricaricare il fitbit la domenica e di arrivare circa la domenica successiva. Il tutto dipende dalla vostra attività fisica, dall’ uso di GPS che consuma tantissimo e dalle notifiche.

 Il Fitbit Surge è il fitness tracker più completo attualmente disponibile sul mercato. Offre il sensore GPS, il rilevamento continuo del battito cardiaco e gestisce anche le notifiche del vostro smartphone. Non è il massimo dell’eleganza, ma tecnicamente è in grado di soddisfare le esigenze dei più appassionati.

 

Fitbit Surge è disponibile su Amazon al prezzo in sconto di 220.99 euro nella variante di colore nero e misura L, mentre la S a 209,87€

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »