NewsTech

Heroes Meet in Maratea 2018 – HACKATHON EDUCATION 4.0

62views

Dalla collaborazione tra Little Genius International e Heroes nasce un laboratorio di co-design per progettare la scuola del futuro

Educazione e innovazione vanno sempre di pari passo per progettare un futuro migliore. Ecco perché Little Genius International, la scuola d’alta istruzione per nativi digitali, collabora da tre anni con Heroes Meet in Maratea, il primo festival euro-mediterraneo dedicato a innovazione, futuro e impresa che si svolge a Maratea dal 20 al 22 settembre 2018. Sponsor dell’evento fin dalla prima edizione, Little Genius International si è inoltre impegnata a sostenere alcune startup selezionate da Heroes, tra cui l’israeliana Keepers, un’applicazione per smartphone per combattere il cyberbullismo tra i giovani, e la lucana Verso, un anello per comandare dispositivi attraverso gesti, con la quale ha lanciato poi un progetto di ricerca e sviluppo per la classe paperless.

Dalla collaborazione di Little Genius International con Heroes Meet in Maratea nasce ora l’Hackathon Education 4.0 rivolto ai bambini e agli esperti dell’innovazione.

L’attività sarà svolta in tre momenti: si parte il 21 settembre dalle 10, in una classe elementare di Maratea, nella quale i bambini avranno l’opportunità di costruire la loro classe ideale, immaginandola e poi realizzandola attraverso tecnologia e interazione con i propri spazi. A seguire, dalle 15.30 alle 19.30, Heroes accoglierà un laboratorio di co-design per progettare la scuola del futuro che, partendo dagli spunti lanciati nel corso della mattinata, terminerà con la stesura di un vero e proprio manifesto sul tema dell’educazione dei talenti digitali. Infine, il giorno dopo sul palco centrale è prevista una restituzione del progetto, sui risultati ottenuti e sulle modalità di lavoro applicate a cura di Cesare Bottini, Design Expert di Sketchin, la società partner del progetto che attraverso uno studio di design e strategia programma le esperienze del futuro, supportando le aziende nei processi di digital e business transformation.

L’obiettivo è quello di creare un momento di confronto e di riflessione tra esperti del settore digitale e pedagogico per individuare nuove soluzioni alle sfide della società. L’Hackathon, dunque, attraverso l’apprendimento reciproco, è mirato ad individuare gli strumenti e le tecniche più all’avanguardia per sviluppare nelle nuove generazioni la competenza digitale come capacità di sapersi confrontare con situazioni tecnologiche nuove, nel saper analizzare, selezionare e valutare in chiave critica dati e informazioni, nel saper riconoscere ed utilizzare al meglio i vantaggi delle tecnologie per risolvere problemi e costruire conoscenza. 

All’attività di co-design parteciperanno, inoltre, alcune esemplari aziende che stanno operando nel settore dei servizi educativi innovativi. Tra queste We Turtle, la web community per docenti e professionisti dell’educazione, ma anche genitori e giovani alla ricerca di sfide tecnologiche, Social Warning, il Movimento Etico Digitale nato per portare la cultura digitale nelle scuole secondarie di primo e secondo grado e nelle università, Mashmallow Games, start up che realizza app educative per bambini, Class up, la start up che consente di trovare il corso o l’evento di formazione perfetto per ogni esigenza, Feed their minds, un supporto concreto per i bambini e i ragazzi ad alto potenziale cognitivo, Thinkidoo, il progetto che rivoluziona il mondo dell’educazione con il metodo Montessori 2.0.

Tra i professionisti che parteciperanno al laboratorio spiccano, invece, Maura Satta Flores, esperta in comunicazione e relazioni pubbliche, gli ideatori di Robo Wunderkind, il metodo che rende robotica e codifica il gioco di un bambino, infine Gherardo Liguori e Virginia Tosti di Start2impact, start up innovativa che ha l’obiettivo di aumentare l’occupazione giovanile, fornendo alla Generazione Z accesso gratuito a competenze digitali, imprenditoriali e trasversali con 10 anni di anticipo.

Non mancheranno alcuni tra i vincitori del progetto ideato dal Miur su “La mia scuola innovativa” e i rappresentanti di alcune case editrici per bambini, come ad esempio Coccole Books, piccola casa editrice indipendente per ragazzi vincitrice del premio Andersen 2018 per il miglior libro dedicato ai bambini da 0 a 6 anni.

Tornare tra i banchi, a volte, è necessario per ripensare il futuro. 

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »