Aiuti alle AziendeNewsTech

I 10 problemi più comuni nelle stampanti e come risolverli

Le stampanti sono dispositivi fondamentali per la gestione dei documenti. Purtroppo, però, come tutte le macchine anche questi apparecchi (inclusi quelli di ultima generazione) possono dare qualche problema, ogni tanto. Noi ne abbiamo selezionati 10, i più comuni, presentando per ciascuno le possibili soluzioni.

  1. La stampante non stampa

Ecco un problema all’apparenza grave: la stampante non fa ciò per cui l’abbiamo acquistata. Le cause possono essere molteplici: la carta non è inserita bene nel cassetto; le cartucce di inchiostro sono disposte in modo scorretto nell’apposito vano; la stampante non è collegata alla rete oppure il driver e il software non sono installati sul computer. Nel caso non appaia a video un messaggio di errore, la soluzione migliore consiste nel controllare tutti i collegamenti del caso (consultando anche il manuale di risoluzione dei problemi); se ancora l’apparecchio non dovesse funzionare è consigliabile rivolgersi all’assistenza tecnica.

  1. L’inchiostro sta per esaurirsi… ma non è vero

In alcuni casi la stampante avverte che l’inchiostro è esaurito eppure si riesce a stampare tranquillamente. Questa situazione, in realtà, varia molto a seconda del modello di apparecchio che si utilizza: ve ne sono alcuni che mandano l’avviso del livello di inchiostro basso ben prima che lo sia realmente e altri che inviano l’alert quando è del tutto esaurito. Per risolvere l’impasse, l’unica è continuare a stampare finché si nota una minore qualità di stampa. Qualora occorresse stampare documenti di molte pagine, è invece utile procedere prima alla sostituzione delle cartucce.

  1. Non si riesce a dare l’ordine di stampa dal proprio device mobile alla stampante

I modelli più recenti di stampanti sono dotati di apposite applicazioni che permettono di dare l’input di stampa direttamente dal proprio dispositivo mobile, semplificando così il lavoro e ottimizzando i tempi. Talvolta, però, in questo passaggio di informazioni accade un incidente di percorso. Non c’è comunque da preoccuparsi: basta controllare i collegamenti tra il proprio device e la stampante o fare un aggiornamento dell’applicazione e il problema sarà subito risolto.

  1. La stampa con Wi-fi è troppo lenta

Se la stampante non assicura le migliori performance con il Wi-Fi è possibile aumentarne la produttività (e ridurre i tempi di stampa) semplicemente posizionandola più vicino al router oppure aggiungendo un estensore wireless o un ripetitore.

  1. La stampante è lenta

Non tutte le stampanti sono ghepardi: molte volte la velocità di stampa dipende unicamente dal modello di dispositivo che si è acquistato e non si tratta quindi di un problema funzionale. Per aumentare la velocità, si possono adottare alcuni accorgimenti, come selezionare una bassa qualità di stampa o evitare il fronte/retro. Quest’ultima opzione, in realtà, permette sì di risparmiare tempo (stampando su entrambi i lati l’apparecchio deve capovolgere il foglio) ma comporta un maggior consumo di carta, con il conseguente aumento dei costi e dell’impatto ambientale.

  1. La stampa costa

Tra i problemi che possono interessare le stampanti uno dei più comuni riguarda i costi. Per diminuire la spesa, è necessario ottimizzare la stampa, cominciando innanzitutto dal ricorrere alla stampante solo se ce n’è effettivo bisogno. Come accennavamo, inoltre, scegliere l’opzione fronte/retro permette di abbattere i costi riguardanti la carta, mentre la stampa in qualità medio-bassa consente di risparmiare inchiostro prezioso. Anche la scelta delle cartucce può fare la differenza: quelle a maggiore capacità, infatti, costano di più ma assicurano un rendimento più elevato, con una spesa per pagina stampata, a conti fatti, inferiore.

  1. Il testo di un documento stampato risulta di scarsa qualità

Solitamente, le stampanti laser assicurano una resa migliore nella stampa dei testi rispetto ai dispositivi tradizionali. Ciò non toglie che si possa notare – gradualmente o all’improvviso – un deterioramento della qualità di stampa; in questo caso, si possono fare diversi tentativi per risolvere il problema. A partire dall’assicurarsi che le impostazioni di stampa siano corrette e che la tipologia di carta che si sta utilizzando sia effettivamente quella riportata a video. Talvolta, la scarsa qualità del testo dipende dal fatto che l’inchiostro sia in esaurimento, mentre in altri casi la situazione si risolve semplicemente pulendo gli ugelli e allineando le testine di stampa.

  1. Le foto stampate hanno una pessima resa

L’insoddisfazione per la qualità della stampa fotografica nasce non tanto da un malfunzionamento della stampante, quanto dal fatto che spesso non si sceglie la carta giusta. Per la stampa di immagini, infatti, è meglio ricorrere alla carta fotografica (preferibilmente della stessa marca della stampante) assicurandosi di aver selezionato, dal menu delle impostazioni, la stampa fotografica.

  1. La carta si inceppa

La causa più comune di questo problema (a onor del vero, oggi molto meno frequente rispetto a una decina d’anni fa) è il disallineamento della carta. Per questo la miglior difesa è la prevenzione, sistemando i fogli nel vassoio (che, ricordiamo, non va mai riempito eccessivamente) nel modo più ordinato possibile.

  1. La multifunzione non scannerizza più

Se lo scanner di una stampante multifunzione non si avvia, può darsi che il software associato sia danneggiato, quindi si può provare a reinstallarlo. In caso non funzioni ancora, è bene contattare l’assistenza tecnica.

Ecotec s.r.l.

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »