Tech

Il Giappone pensa a produrre energia elettrica nello spazio

Uno dei grandi svantaggi dell’ energia elettrica prodotta dai pannelli solari, è la dipendenza delle condizioni climatiche locali. Se è piovoso o coperto,la produzione sarà scarsa o nulla. Durante l’inverno, le minori ore di luce significano minore produzione di corrente elettrica. Nel tentativo di affrontare questi tipi di variazioni stagionali e climatiche, il Giappone sta sviluppando un innovativo sistema per la raccolta di energia dallo spazio.

Le muove stazioni solari sarebbero costituite da satelliti geostazionari che viaggiano a 36 mila chilometri sopra la Terra e che trasmetterebbero l’energia raccolta sotto forma di raggi laser o microonde. Al momento, il governo giapponese e la loro agenzia spaziale, la JAXA, non sono del tutto sicuri del modo migliore per trasmettere questa energia su lunghe distanze. Stanno infatti  conducendo esperimenti a terra per migliorare il sistema.

space-solar-station2-537x302

Mentre ci sono un certo numero di sfide tecnologiche che devono essere risolte prima che questa idea possa essere attuata, i risultati finora sono promettenti. Il progetto è ufficialmente passato da essere semplicemente un concetto ad uno studio di fattibilità. I funzionari di  JAXA  sperano che il sistema sia pronto per l’uso pratico nel 2030. Anche la NASA si sta occupando di un sistema simile in questo momento e spera di avere un prototipo pronto da inviare nello spazio nel 2025.

 

Fonte inhabit.com

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »