comunicato stampaNewsSocialTech

IL RETAIL DEL FUTURO TRA CULTURA DELLA DIGITAL TRANSFORMATION E INCENTIVI STATALI

201views

Il settore del retail si caratterizza da sempre per un mix di tradizione e innovazione e sta vivendo oggi una fase di profonda trasformazione, condizionata da diversi fattori. Lo studio “Retail del futuro: tra tradizione e innovazione”, pubblicato dall’Osservatorio Innovazione Digitale nel retail affronta il tema dando una visione complessiva del settore nel prossimo futuro. Un mix tra fattori esterni ed interni condiziona fortemente l’andamento del settore, a partire, ad esempio dall’eCommerce, fenomeno maggiormente responsabile dell’aumento dei consumi nell’ultimo anno.

Comunicato Stampa

É però il binomio fattore costo/competenze a frenare maggiormente l’adozione di sistemi tecnologici innovativi. Costi elevati, ma soprattutto la mancanza di competenze aziendali realmente capaci di facilitare la diffusione di una cultura votata all’innovazione, sono i fattori frenanti soprattutto per i medio-piccoli.
L’evoluzione soffre ancora, infatti, di un significativo problema di approccio degli stessi retailer all’adozione di tecnologia. Il 65% dei grandi non ha mai messo in atto una chiara strategia d’innovazione digitale in risposta ai cambiamenti che il mercato e la società stanno vivendo, vedi la digitalizzazione del consumatore, la complessità crescente dei processi e la forte competizione delle “Dot Com”. Altrettanto significativo il fatto che, però, all’interno dello stesso bacino di grandi retailer, 3 su 4 dichiari di avere l’intenzione di cambiare la situazione e stia già definendo una strategia.
Salire sul treno della Digital transformation può concretamente abbattere la criticità legata al binomio costi/competenze nel retail. Checkpoint Systems investe da sempre nel sensibilizzare il settore sulla necessità di adottare una nuova strategia di innovazione tecnologica. Ciò che intendiamo fare tramite la nostra rete di Customer Experience Center, è esattamente diffondere la cultura dell’innovazione per educare, abbattere timori e reticenze, supportare il settore nelle scelte in termini di investimenti in tecnologia in grado di migliorare concretamente processi aziendali e, di conseguenza, l’offerta all’utente finale in termini di servizi e customer experience.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha messo in atto un progetto mirato a supportare le imprese con una serie di benefici fiscali, prevedendo un piano di Iper e Super Ammortamento. Parliamo anche di questo nei nostri Customer Experience Center, in cui schieriamo un team di esperti di tecnologia e mettiamo in contatto le aziende con realtà simili, che hanno già riscontrato nei propri ambiti reali benefici, per far emergere attraverso le loro testimonianze concrete la fattibilità della trasformazione dei processi ed il ritorno di investimento.
Molti top retailer stanno infatti già adottando, secondo i dati della ricerca, una serie di innovazioni digitali, soprattutto a supporto dell’omnicanalità, sia nel back-end che nel front-end.
Il 95% dei retailer italiani è oggi presente sia online che su mobile. Se il 91% dei top retailer ha già investito nel 2017 in innovazione digitale nel back-end, un altro 73% è intenzionato ad investire nel 2018.

Andamento dell’adozione di strumenti di innovazione nel back-end
Il dato che confuta l’attenzione crescente per l’omnicanalità si fa ancora più interessante, se parliamo di adozione dell’innovazione a livello del front-end. La percentuale sale infatti al 99% per l’online e al 95% per il mobile – con ben l’84% dei top Retailer propenso ad investire nel 2018.

Andamento dell’adozione di strumenti di innovazione nel front-end

Tali dati confermano che l’omnicanalità è ormai un must per le aziende del settore. La sfida per il retail nel prossimo futuro sarà senz’altro quella di offrire una customer experience efficace ed appagante e le aziende italiane saranno in grado di vincerla se sapranno cogliere le opportunità che le Istituzioni e la tecnologia stessa già forniscono. Noi di Checkpoint intendiamo continuare a supportare le aziende ad emergere con successo, in tutti i rispettivi mercati.

***
Checkpoint Systems (www.CheckpointSystems.it)
Checkpoint Systems è leader mondiale per le soluzioni di disponibilità della merce nel settore Retail, che comprendono la prevenzione delle perdite e la visibilità della merce. Checkpoint, una divisione di CCL Industries, fornisce soluzioni end-to-end che permettono ai retailer di ottenere una migliore accuratezza dell’inventario, in tempo reale, velocizzare il ciclo di rifornimento delle scorte, prevenire i casi di disassortimento e ridurre i furti, migliorando, quindi, la disponibilità della merce sugli scaffali e l’esperienza del cliente. Le soluzioni Checkpoint si basano su 45 anni di esperienza nel settore della tecnologia a radio frequenza, su soluzioni antifurto innovative e di prevenzione delle perdite, su hardware e software RFID leader di mercato e su funzionalità di etichettatura complete, per etichettare, proteggere e tracciare la merce dalla fonte allo scaffale. I clienti Checkpoint beneficiano dell’aumento delle vendite e dei profitti grazie all’implementazione delle soluzioni di disponibilità della merce, che permettono al prodotto giusto, di trovarsi al posto giusto, quando i clienti sono pronti ad effettuare l’acquisto.

Twitter: @CheckpointSysIT

CCL Industries
CCL Industries Inc. è leader mondiale nelle soluzioni per l’etichettatura e il packaging per grandi aziende, piccole imprese e consumatori. CCL è il primo convertitore di materiali per pellicole sensibili alla pressione ed estrusi per svariati utilizzi, decorativo, informativo, funzionale e di sicurezza, destinati a enti governativi e grandi multinazionali nei settori consumer packaging, healthcare e chimica, elettronica di consumo e automotive. Inoltre, CCL commercializza, per specifici utenti finali, cilindri in plastica estrusa e laminata, leaflet informativi plissettati, componenti finemente decorate e fustellate, display elettronici, sostrati in polimero per banconote e altri prodotti e servizi complementari. Avery è il primo fornitore mondiale di etichette, supporti convertiti specifici e soluzioni software per facilitare e velocizzare la stampa digitale a casa e in azienda, oltre a prodotti complementari, riservati a distributori e retailer mass market. Checkpoint è leader nello sviluppo di soluzioni RF & RFID per la prevenzione delle perdite e per la gestione dell’inventario, tra cui soluzioni labeling e tagging per il settore moda e retail. Innovia è leader mondiale nella produzione di pellicole progettate per la superficie di etichette, soluzioni per il packaging e di sicurezza specifiche, altamente performanti e multilayer. CCL Container è un produttore leader di barattoli aerosol di alluminio estruso e di bottiglie specifiche per il packaging consumer e per clienti in ambito healthcare, negli Stati Uniti e in Messico. L’azienda è attiva anche in ambito scienza dei materiali, con competenze in estrusione dei polimeri, sviluppo di nastri adesivi, rivestimenti & lamine, progettazione di superfici e metallurgia, distribuiti in cinque segmenti di business. Ha più di 20.000 dipendenti, distribuiti su 154 impianti in 36 paesi su 6 continenti, con uffici a Toronto, Canada e Framingham, Massachusetts.

Per maggiori dettagli su CCL visita il nostro sito – www.cclind.com

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »