comunicato stampaNewsTech

Intelligentemente al caldo: gli italiani sempre più consapevoli dei vantaggi di un termostato smart

Oltre l’80% degli italiani afferma che l’acquisto di un termostato smart possa aiutare a risparmiare sulla bolletta energetica di casa, addirittura l’82% ritiene che possa far bene all’ambiente

Comunicato Stampa

Una ricerca 1 commissionata da Nest, azienda leader nel settore della domotica intelligente e parte di Google, ha indagato quali sono le opinioni degli italiani circa l’utilizzo dei dispositivi basati sulle tecnologie IoT con un focus sul controllo e la gestione di un aspetto tanto importante nell’ambiente domestico come il riscaldamento. Infatti, accanto ai ben più noti grandi elettrodomestici connessi come frigoriferi, lavatrici e televisori, esiste tutta una serie di dispositivi meno appariscenti, dalle dimensioni più ridotte ma la cui utilità è altrettanto fondamentale, uno fra tutti il termostato.

Il concetto di smart home, ovvero una casa intelligente in grado di prendersi cura attivamente di sé stessa e delle persone che la abitano, è ormai ben noto anche ai consumatori italiani, i quali sempre di più cominciano ad apprezzare le funzionalità e i vantaggi offerti da questi prodotti. Tra le caratteristiche più apprezzate quando si parla di smart home, gli italiani prediligono la possibilità di controllare la propria casa anche a distanza (74%), il design (38%) e la possibilità concreta di risparmiare denaro (37%).

Per un risparmio e un riscaldamento consapevoli Di grande importanza per gli italiani si dimostra essere soprattutto il risparmio energetico (caratteristica imprescindibile di un sistema smart home per oltre un italiano su due), vantaggio che dispositivi come i termostati smart permettono di riscontrare sul medio-lungo termine. In un paese infatti dove oltre il 90% degli abitanti è preoccupato circa l’aumento del costo dell’energia e dove un abitante su tre è convinto che i costi di riscaldamento pesino per oltre il 60% del totale della bolletta energetica, trova terreno fertile la diffusione di dispositivi che permettono un concreto risparmio.

La ricerca è stata condotta dall’istituto di ricerca Censuswide tra il 2/01/2019 e il 7/01/2019 su un campione di 1.001 italiani possessori di dispositivi per la smart home.

1 Cosa non funziona oggi Gli impianti di riscaldamento tradizionali installati nella maggior parte delle case degli italiani sembrano aver fatto il loro tempo e non rispondono più alle esigenze di chi abita in casa. Per il 25% dei rispondenti, uno dei principali problemi che si riscontrano è che non si sa mai quale sia l’esatta temperatura in casa, mentre per il 18% riscaldano troppo o al contrario non abbastanza, insomma non mantengono le promesse. Oltre all’eccessivo costo della bolletta (33%), ciò che più infastidisce gli italiani (più di 1 su 3) dei termostati tradizionali è la difficoltà di programmazione che porterebbe quindi a una cattiva gestione della temperatura in casa e a una conseguente oscillazione fra climi tropicali e temperature glaciali.

Perché anche l’ambiente vuole la sua parte Ecco perché 4 italiani su 5 (80,7%) sono d’accordo nell’affermare che l’acquisto di un termostato smart possa aiutare a risparmiare sulla bolletta di casa. Di grande importanza sembra essere anche la tematica ambientale: l’82,4% dei rispondenti sostiene infatti che l’uso di termostati smart possa avere un effetto positivo sulla sostenibilità ambientale in Italia.

Parole d’ordine? Comodità e risparmio Comodità: che risponde ai desideri e alle necessità della vita quotidiana rendendola più agevole e comoda. Ed è proprio questo il vantaggio più importante nell’avere un termostato smart secondo gli italiani: il 30% afferma infatti che uno degli aspetti più positivi dei dispositivi connessi è il controllo da remoto. La possibilità di programmare, accendere o spegnere il riscaldamento a distanza o più semplicemente mentre ci si trova in altre stanze tramite l’utilizzo dello smartphone rappresenta uno dei comfort più desiderati dai consumatori italiani. Tra le altre caratteristiche in grado di spingere all’acquisto di un termostato smart ci sono la facilità di utilizzo (16,6%), la possibilità di avere accesso ai dati di consumo energetico (14%) e il controllo vocale (8%).

Nest Thermostat E, la semplicità fatta a termostato Intelligente, facile da controllare e attento al risparmio: Nest Thermostat E è il termostato smart progettato da Nest, azienda di Google specializzata nei prodotti per la connected home, e lanciato lo scorso ottobre. Nest Thermostat E può essere controllato ovunque direttamente dallo smartphone ed è dotato di una programmazione preimpostata per iniziare a risparmiare energia fin dal primo utilizzo. Il dispositivo pensato da Nest è inoltre facile da installare: si può fare in completa autonomia in meno di un’ora. In caso contrario, ci si può rivolgere agli oltre 14.000 installatori Nest Pro in tutta Europa. Nest Thermostat E è in vendita a €219 su www.nest.com/it o presso i principali rivenditori di elettronica di consumo (UniEuro, MediaWorld e Leroy Merlin).

Informazioni su Nest La mission di Nest è creare una casa intelligente e sensibile che si prenda cura delle persone che la abitano e del mondo che la circonda. L’azienda focalizza il proprio impegno nella creazione di hardware, software e servizi semplici, belli e piacevoli. Il Nest Learning Thermostat TM e i Nest Energy Services creano un ambiente confortevole e accogliente e possono aiutare a ridurre i consumi energetici della casa. Il rilevatore di fumo e monossido di carbonio Nest Protect TM aiuta a tenere al sicuro la casa, mentre il programma Nest Safety Rewards consente di risparmiare sull’assicurazione per la casa con le compagnie che partecipano all’iniziativa. Il sistema di allarme Nest Secure TM , le videocamere di sicurezza Nest Cam TM e il campanello con videocamera Nest Hello TM aiutano a tenere sotto controllo la casa ovunque ci si trovi.

I prodotti Nest sono venduti in 20 paesi e sono stati installati in quasi tutti i paesi del mondo. Fino ad oggi, il Nest Learning Thermostat ha contribuito a risparmiare circa 20 miliardi di kWh di energia. Attraverso il programma Works with Nest, i prodotti di terze parti possono collegarsi in tutta sicurezza ai dispositivi Nest per rendere le case più sicure, più efficienti dal punto di vista energetico e più intelligenti. Oltre 30.000 Nest Pro in tutto il mondo saranno lieti di assistere i clienti nell’installazione dei prodotti Nest.

Per ulteriori informazioni, visitare nest.com/it

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »