Social

Muos… KO

E’ stata una doppia gioia per i cittadini di Niscemi e gli attivisti che da mesi lottano contro la costruzione dell’ecomostro. In mattinata la notizia del sequestro preventivo dell’impianto, nel pomeriggio il successo del corteo che è andato oltre le previsioni degli organizzatori. Studenti, famiglie, bambini, signore coi tacchi, bandiere rosse e nere, qualche faccia nota. E uno stuolo di vessilli No Muos. Il corteo è arrivato a poche decine di metri dai cancelli della base sorvegliati da un doppio cordone di polizia.

È stata una festa di popolo che ha travolto i dubbi e le preoccupazioni della vigilia, andando oltre le aspettative degli organizzatori. L’elicottero della polizia che ieri pomeriggio ha costantemente sorvolato il lungo serpentone che si dirigeva verso i cancelli della base americana di Niscemi, non ha potuto far altro che registrare il rumore delle pentole e delle padelle sbattute, lo stuolo di bandiere No Muos, i mille colori dei cinquemila siciliani venuti a protestare contro l’eco-mostro.
Per chi non conosce le origine del MUOS rimando alla pagina —> WIKI  <—

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »