AppleRecensioni

Ommwriter e il piacere di scrivere

OmmWriter potete scrivere senza che niente e nessuno possa distrarvi nella vostra creazione, vi permetterà di rimanere concentrati. Non mette a disposizione funzionalità complesse ma ha la grande capacità di isolarvi completamente da qualsiasi rumore esterno durante la scrittura proiettandovi in un mondo quasi irreale fatto di musica e colori. Un vero e proprio approccio “zen” alla scrittura.

OmmWriter non è solo un editor di testo; apparentemente, potremmo dire che OmmWriter non possieda nessuna feature degna di nota, rispetto ad un qualunque word processor. Ci troviamo di fronte ad un programma essenziale come Text Editor di Mac OS, quanto a funzioni di scrittura. Non esiste neppure modo per trasformare una parola in grassetto o corsivo, per intenderci.

OmmWriter si concentra esclusivamente sull’esperienza di scrittura e lo fa portandola ai massimi livelli. Qualunque scrittore, portando avanti un proprio lavoro, si rende conto che le distrazioni sono infinite e che tutti i rumori ed i pensieri esterni, spesso, portano ad un’interruzione del flusso creativo e del pensiero.

Screen-shot-2010-10-04-at-5.49.05-PM

OmmWriter, come altri software simili, si specializza nel trasportare lo scrittore in un mondo in cui esiste solo il suo pensiero, la sua magia, la sua creatività, mente e fantasia. Non esiste altro. Non esiste una tastiera, non esistono scelte di impaginazione, funzioni testuali, non esiste nulla, a parte la concentrazione.

OmmWriter Dāna II si avvia a tutto schermo e mette subito di fronte a voi uno sfondo e un riquadro, con dimensione regolabile, nel quale inserire il testo.

Puoi modificare il colore di sfondo, oppure scegliere la cromoterapia, come ho fatto io, con i colori che dolcemente sfumano da una tonalità all’altra.

Puoi personalizzare i suoni dei tasti, puoi anche scegliere la musica e i suoni di sottofondo più adatti. Ci sono 7 di queste melodie, adatte a vari stati d’animo, tutte profondamente diverse tra loro.

ommwriter-screen

Infatti dove si distingue e’ proprio nella creazione di un’ atmosfera assolutamente rilassante e mentalmente stimolante che permette di scrivere in assoluta liberta’. Possiamo, come anticipato, personalizzare lo sfondo e il sonoro che ci accompagnera’ nel nostro viaggio creativo, cambiare il font e la dimensione, avere un suono durante la digitazione, tra le altre cose trovo molto azzeccata e simpatica l’idea di mettere il cursore in posizione underscore. Per un’esperienza perfetta e completa consiglio, (cosa che fa anche l’app) di usare delle cuffie per isolarsi completamente. Il punto di forza dell’app e’ proprio questo, la semplicita’ e la mancanza di molte opzioni, perche’ che scrive non deve essere distratto: a detta degli sviluppatori l’interfaccia e’ frutto di una lunga ricerca sull’utilizzo della cromoterapia e dell’audio per cercare di stimolare la mente umana.

OmmWriter-screenshot0-550x349

Muovendo il mouse, appariranno i controlli di scrittura, meravigliosamente implementati a icone, assieme al layout del testo, che può essere ingrandito sia in altezza che in larghezza. Una barra posta a destra dello schermo ci permetterà di usare lo slider o di minimizzare / chiudere l’applicazione. Non appena il mouse resterà fermo, tutte queste parti dell’interfaccia scompariranno, lasciandoci soli con il testo, i colori, i suoni e le melodie.

Quando l’app viene lanciata, automaticamente blocca programmi di notifica, come Growl, per evitare ulteriori distrazioni allo scrittore, ma basta chiudere l’app perche’ tutto torni alla normalita’.

La trovate su Mac App Store al costo di 5,99€

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »