NewsRECENSIONISocialTech

Programmare su iPad si può, ecco a voi Codea

139views

Per chi ha sempre pensato che programmare sia possibile solamente su Mac, dato dal fatto che Apple aveva dato come segnale quello che attraverso il suo computer si potesse fare di tutto, ecco che con l’avvento del nuovo iOS e l’aiuto degli sviluppatori questo sia possibile anche su iPad. Come? noi oggi vi presentiamo Codea.

Ormai iPad è diventato quasi un computer, ed anche con le sue ultime pubblicità Apple ha voluto mettere in evidenza proprio questo aspetto. Molte cose grazie al touch riescono pure più semplici su iPad, anche il nuovo iPad si è trasformato in Pro per un uso più professionale. Per questo possiamo considerare iPad anche come strumento per programmare, non possiamo paragonarlo alla stessa esperienza con il Mac ed a Xcode, però per cose ben più semplici possiamo affidarci all’applicazione Codea.

Infatti questa applicazione permette di sviluppare in maniera interattiva, e per chi è interessato ad uno sviluppo maggiormente legato ai giochi, questo strumento è fantastico. Codea permette di creare giochi e simulazioni o qualsiasi idea visiva che hai.

L’ambiente di iPad sfrutta il touch per cui con semplici passaggi potrai eseguire un cambiamento di colore, inserire un’immagine o suono, vi basterà toccare e trascinare; niente di più semplice!

Possiede delle semi-automatiche variabili pre impostate e linee guida, che anche se non al livello di Xcode comunque vi permetteranno di semplificarvi le cose.

Codea è costruito sul linguaggio di programmazione Lua. Un linguaggio semplice ed elegante, utilizzato soprattuto in ambito gaming, non ha di certo grande appeal tra i principali linguaggi, però per chi vuole creare giochi basta e avanza.

Testimonianza d’uso è data dal fatto che su App Store esistono alcuni giochi creati propri con essa, davvero un ottimo risultato pensando che utilizziamo un iPad per creare qualcosa che verrà utilizzato sempre su di esso. Ovviamente dovrete passare per Xcode per compilarlo e farlo approvare su App Store.

Codea possiede nel suo website una community per porre delle domande e non solo, come condividere parti di codice. Abbiamo la possibilità di prendere anche la programmazione di alcuni giochi per modificarla acquisendo familiarità oppure come base per altre evoluzioni.

Anche i bambini piccoli possono utilizzare questa app per apprendere la programmazione di base; ovviamente non insegna ad essere un programmatore di software, però aiuta ad imparare la programmazione del software in modo divertente.

Trovate Codea su App Store al costo di 16,99€, tanto però per chi ne fa uso è indispensabile per lavorare in mobilità con un iPad.

Federico Grigolini
Blogger, podcaster e aspirante sviluppatore. Insomma di tutto e un po'. Il mio amore è la tecnologia e quello che ci gira intorno. La mia citazione : verso la tecnologia ed oltre.... ;)
Translate »