GamingNewsRECENSIONITech

Razer Cynosa Chroma, la tastiera economica per giocatori

123views

Per gli amanti dei videogames il brand Razer è sicuramente di riferimento, oggi abbiamo voluto provare per voi un tastiera davvero particolare, parliamo della famosa Razer Cynosa Chroma, possiamo dire erede della Ornata Chroma.

Razer porta con se anni di progettazione e filosofia gaming che l’ha portata sulla vetta più alta nel settore. Con questo prodotto ha voluto dar vita ad una tastiera economica ma senza dimenticare l’aspetto ludico.

La confezione rimane molto scarna, troviamo solamente la tastiera ed il manualetto; la colorazione è la tipica nero-verde di denominazione Razer e appena accesa in tutto il suo splendore avremo l’illuminazione Chroma. A primo acchito la scelta di un cavo posteriore molto basic mi ha stupito da parte di Razer ma si tratta pur sempre di una tastiera economica.

Per un test più accurato questi tipi di prodotti vanno provati intensamente, in quanto risultano più confortevoli con il passare del tempo. La sua costruzione in plastica è sicuramente resistente e da una sensazione di solidità, anche se per me è stata un pò dura abituarmi a questo tipo di tastiera; ormai i miei tanti anni di tastiere non più meccaniche mi hanno portato a disabituarmi.

I tasti sono piacevolmente ammortizzati, quindi l’effetto meccanico è un po soppresso e, almeno soggettivamente, mi porta a comportarmi come se non stessi cliccando bene il tasto se non facendolo bene fino in fondo alla sua corsa; comunque dopo un pò di abitudine troverete una grande reattività dei tasti e avrete difficoltà a farne a meno.

Qua vi riporto qualche specifica:

• Tasti da gaming piacevolmente ammortizzati

• Tasti personalizzabili retroilluminati singolarmente

• Retroilluminazione Razer Chroma™ con 16,8 milioni di opzioni colore personalizzabili

• Underglow con 22 zone personalizzabili

• Compatibile con Razer Synapse

• Key Roll-Over da 10 tasti a sfioramento con funzionalità anti-ghosting

• Design robusto e resistente agli spruzzi

• Tasti completamente programmabili con registrazione di macro on-the-fly (al volo)

• Opzione modalità gaming

• Ultrapolling 1 000 Hz

Il layout da noi provato è stato quello americano purtroppo, quindi abbiamo dovuto adattarci qualche giorno di più per trovare la corretta posizione dei tasti che per certi giochi ci ha invece aiutato. Comunque non preoccupatevi e dormite sogni tranquilli, la tastiera con layout in italiano è disponibile, solo che avevano disponibile solo questa al momento per noi 🙂

All’interno della confezione, trovate la tastiera e un manualetto, non è disponile alcun cuscino poggia polsi ma sullo store Razer ne troverete per tutti i gusti. La tastiera che si connette con cavo USB-A, possiamo ammettere non essere proprio di prima classe, sporge sul lato posteriore al centro.

Una prima caratteristica che la rende importante è il Key Roll-Over a 10 tasti con funzionalità anti-ghosting che permette di impartire perfettamente fino fino a 10 comandi allo stesso tempo. Carinissimo e da veri appassionati nel settore, la Cynosa Chorma con underglow da modo a 22 zone della tastiera di essere personalizzate a sinistra, a destra ed al centro, come se la vostra tastiera prendesse vita, andando ad avere dei giochi luminosi incredibili.

Grazie al suo design solido è anche resistente agli spruzzi ed i piedini inferiori sono regolabili in due posizioni, se uno volesse avere una piccola personalizzazione anche nella postura.

Rispetto ad altre tastiere da gioco ritengo la Razer Cynosa Chroma abbastanza compatto, tale da non occupare molto spazio sul desktop. Direi quasi che non la riterrei totalmente una tastiera da gaming in quanto non possiede quel look aggressivo come sono solito avere, alla fine siamo di fronte ad una tenue colorazione nera, senza loghi sgargianti e l’opzione di spegnere (o abbassare) l’illuminazione.

Un valore in più lo da proprio Razer Synapse 3, cosi da poter riassociare i tasti, assegnare macro, personalizzare l’illuminazione del dispositivo e molto altro ancora.

Questa tastiera va poi analizzata nel settore gaming, dove forse si fa sentire la mancanza di interruttori meccanici, mentre per un uso di digitalizzazione e generale la vedo nettamente favorita; data proprio dai tasti reattivi ed una corsa profonda. La vera nota positiva per un video giocatore della notte sarà il suo completo silenzio, infatti la tastiera a membrana permette di fare poco o quasi nessun rumore.

Il prezzo aiuta molto nell’acquisto di questo prodotto, con i suoi 76€, piazzandosi tra le tastiera Razer più economiche sul mercato. Ovviamente per avere un prezzo del genere bisogno andare incontri ad alcuni compromessi come la qualità dei materiali. La consiglio per chi vuole avere una buona tastiera da gaming con qualità prezzo eccellente e caratteristiche degni di tastiere premium.

Federico Grigolini
Blogger, podcaster e aspirante sviluppatore. Insomma di tutto e un po'. Il mio amore è la tecnologia e quello che ci gira intorno. La mia citazione : verso la tecnologia ed oltre.... ;)
Translate »