NewsRecensioniTech

Recensione Bose QC35 II: si può migliorare la quasi perfezione?

Ogni anno il famoso marchio Bose propone un paio di cuffie top di gamma che si fanno apprezzare per la loro qualità e suono. Noi di SocialandTech abbiamo provato le Bose QC35 II, che non si differenziano molto rispetto al modello precedente, ma portano con se dei miglioramenti al loro interno.

Visto il trend del momento è possibile ammettere che lo standard di cuffie più usato è diventato quello Bluetooth; incentivato dal fatto che non dobbiamo sbatterci con fili qua e la e grovigli dentro alle borse, infatti basta collegare le nostre cuffie al bluetooth e metterle all’orecchio.

Bose aveva aperto la strada delle cuffie bluetooth con riduzione del rumore attiva ed a seguire molti marchi hanno fatto lo stesso cercando di raggiungere tale livello di qualità, difficilmente pareggiabile.

Cuffie che vanno a porsi in contrasto con un altro marchio blasonato, ossia le Sony WH-1000XM2, che condivide le stesse caratteristiche di cuffia bluetooth con cancellazione del rumore e fascia di prezzo.

NELLA CONFEZIONE

  • Cuffie QC35 II wireless
  • Cavo USB per la ricarica
  • Cavo audio
  • Custodia

Partirei con il dire che appena prese in mano risultato essere molto leggere, pesano 240g, e hanno un design compatto, non risultano affatto ingombranti e grazie alla loro custodia compresa nella confezione potremo riporle senza aver paura di danneggiarle.

Subito al tatto si nota la cura nei dettagli, i cuscinetti sono rivestiti in Alcantara, mentre il resto con materiali resistenti agli urti, nylon rinforzato in fibra di vetro e acciaio inossidabile resistente alla corrosione.

Insomma anche se le porterete con voi tutti i giorni oltre alla comodità ci deve essere la resistenza ed i materiali di cui sono fatte sono eccezionali. I cuscinetti in pelle sintetica sono morbidi e contengo l’orecchio senza dare noia, non vi accorgerete di averle indosso. Ottime per i viaggi e rilassarci e godere della nostra musica senza avvertire i fastidi circostanti. Anche dopo tante ore di ascolto non le avvertirete e non vi peseranno in testa, la comodità è incredibile e, nonostante le orecchie saranno chiuse dai cuscinetti, non li scaldano troppo.

La prima differenza che noteremo con l’antagonista Sony è la presenza dei tasti fisici (Sony usa swipe e touch) che per certi versi anche se fanno “vecchio”, li prediligo per la facilità nel raggiungerli e comodità. L’accensione avviene con il selettore sul padiglione destro, che fa pure da pairing (fino ad un massimo di 8 di cui 2 in contemporanea, tutti gestibili dall’app); sempre a destra troveremo i tasti per la gestione della musica.

Nel padiglione di sinistra si trova invece il tasto per abilitare NC, sono presenti tre modalità: off, low, high. Anche solo mettendole senza attivarlo vi sentirete quasi isolati, un senso di ovattamento dal mondo esterno, ma quando è attivo il NC allora è come se voi e ciò che ascoltate siete una cosa unica “e tutto il mondo fuori”, come diceva Vasco Rossi.

È stato anche rilasciato un interessante aggiornamento firmware da eseguire con app Bose Connect che fa si che le QuietComfort 35 II wireless siano compatibili con Bose AR, la prima piattaforma al mondo di realtà aumentata solo audio in cui le applicazioni utilizzeranno audio contestuale per offrire un’esperienza unica nel suo genere. 

 Le app con funzionalità Bose AR sono attualmente disponibili solo per iPhone e iPad. Le app per i dispositivi Android sono in fase di sviluppo.

Applicazione molto semplice e permette di facilitare il pairing, regolare il volume, segnala il livello di carica, regola la riduzione del rumore di fondo in ‘Alta’ o ‘Bassa’ ed, in paragone a molti dispositivi Bluetooth, che si spengono da soli dopo un tot tempo di inattività, con esse saremo in grado di settare tale tempo o disabilitarlo del tutto.

Se teniamo il tasto azione, quello del NC, premuto potremo interagire che gli assistenti virtuali di Amazon Alexa e Google Assistant. Puoi goderti l’intrattenimento, ottenere informazioni e gestire i tuoi impegni utilizzando solo la tua voce. Per scegliere ciò che fa al caso tuo, è sufficiente tenere premuto il tasto azione. Le cuffie sono inoltre dotate della nostra avanzata tecnologia di riduzione del rumore che ti permette di immergerti nella musica.

A concludere il cerchio anche una ottima autonomia, con la quale riusciremo ad arrivare fino a 20h di ascolto, se pensate che riuscirete comunque a scaricarle non abbiate paura perché possono essere usate anche con il cavo (anche con batteria scarica ma senza NC). Con una rapida ricarica di 15 minuti avremo a disposizione 2,5 ore di riproduzione.

A livello di suono possiamo sbizzarrirci all’interno dell’app per andare a modificare i livelli di volume grazie all’EQ, cosi da ottenere un audio bilanciato a qualsiasi volume; inoltre con un sistema a due microfoni anti-rumore atterrete chiamate nitide, e senza i fastidiosi suoni ambientali.

Una interessante caratteristica che non viene citata nella pagina del prodotto è la funzione di Music Share, ossia comunemente chiamato ascolto condiviso; due paia di cuffie Bose compatibili possono condividere la propria musica che ascoltano. Per molti potrebbe non essere chissà che questa funzione ma io la ritengo una piacevole aggiunta che potrebbe far sempre comodo.

Conclusione

Le Bose sono un prodotto davvero ottimo, ovviamente non parliamo di perfezione, ma dispongono di un comparto hardware di tutto rispetto. Il costo è alto, quindi ci troviamo di fronte a delle cuffie per una utenza esigente ma non di veri e propri audiofili. C’è chi predilige i tasti fisici e chi quelli touch, per cui de gustibus, però dall’altra parte pesano meno che la concorrenza e posseggono una comodità unica.

A chiudere il tutto anche il supporto a Google Assistant ed Alexa, insomma cosa chiedere di più ad un paio di cuffie?

Il prezzo di 269,99€ su Amazon è decisamente il più basso rispetto al prezzo di partenza, compreso quello offerto sul sito ufficiale, e per chi aveva dei dubbi prima ora non può fare a meno di comprarle; attenti a non farmi tentare per le nuove Bose 700 però 🙂

Bose QC35 II

269,99€
9.3

Materiali

9.5/10

Resistenza

9.5/10

Design

9.0/10

PRO

  • Leggere e comode
  • Supporti agli assistenti vocali
  • NC ottimo e vari livelli
  • Music Share
  • Autonomia

CONTRO

  • prezzo...ma ora decisamente più fattibile

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »