NewsRecensioniTech

Recensione Fibaro The button, un bottone per comandarli tutti

Vi piacerebbe comandare i vostri dispositivi smart con un semplice bottone? Ebbene Fibaro adesso ha pure il supporto ad HomeKit, cosi il suo The Button è associabile a tutto l’universo Apple.

Prima di andare al prodotto voglio presentarvi l’azienda Fibaro, che negli anni è cresciuta tantissimo creando parecchi oggetti interessanti per la casa:

Fibar Group S.A. è un marchio globale operante nel settore dell’Internet delle Cose (Internet of Things), che fornisce soluzioni di automazione per edifici. Il sistema FIBARO, prodotto dall’azienda, nell’arco di pochi anni si è diffuso in oltre cento paesi su sei continenti, diventando uno dei più avanzati sistemi di domotica wireless al mondo. FIBARO è un sistema creato, sviluppato e prodotto interamente in Polonia: sia la sede dell’azienda che lo stabilimento produttivo di FIBARO si trovano a Poznań. L’azienda conta quasi 400 dipendenti. Da luglio 2018, il marchio fa parte del Gruppo Nice. La missione di FIBARO è quella di arricchire la vita delle persone in tutto il mondo creando uno spazio domestico confortevole, amichevole e sicuro.

L’impegno porta sempre dei risultati ed il CEO di Fibaro, Maciej Fiedler, aveva promesso 9 anni fa di costruire il sistema di casa amichevole che sarà il migliore possibile nel mondo. La casa che offre ai residenti di casa il conforto e la sensazione di sicurezza. La casa che è sempre con Te. Grazie all’applicazione sul tuo telefono sei sempre informato cosa sta succedendo a casa. Anzi, puoi addirittura controllarla!

I loro dispositivi, e ne stiamo testando parecchi in questo periodo, possiedono un’ottima costruzione e materiali. Molti di loro adesso sono disponibili non solo nella versione Z-Wave ma anche HomeKit (quella che stiamo testando). Per me sono i primi prodotti che provo di questo marchio, le voci in giro che ho letto erano state sempre positive e non posso che, adesso, che confermarle.

FIBARO è il sistema creato, sviluppato e prodotto interamente in Polonia – sia la sede che lo stabilimento di produzione di FIBARO si trovano a Poznan.

Con il galoppare della domotica e dei prodotti smart, sono vari gli assistenti virtuali richiamabili per interagire nella nostra casa intelligente. Fibaro ha pensato inizialmente di puntare ad un sistema aperto come Z-Wave per poi adattare molti dei suoi prodotti al sistema Home Kit di Apple; ma in una domotica in cui troviamo molti sensori ed automazioni, è difficile abbandonare interruttori e pulsanti fisici.

Finche siete voi che gestite il tutto vi basterà usare l’iPhone direttamente oppure richiamare Siri (questo sempre da iPhone o iPad, salvo usare HomePod solamente in inglese, non disponibile nel nostro paese alla vendita), ma dovete considerare anche altri componenti come figli, parenti, ospiti, dove per loro può non sembrare cosi semplice. Fino ad ora per Home Kit erano disponibili i Philips Hue Tap e Dimmer, Elgato Eve Button e Logitech Pop, ma ecco anche l’ingresso di Fibaro con il suo The Button.

Lato design il Fibaro si distingue da tutti gli altri, con uno stile decisamente retrò, anzi un moderno retrò oserei definirlo. Sembra quasi di essere a quei giochi televisivi in cui per rispondere alle domande dovevi premere il pulsante, il primo ricordo è andato a “Sarabanda”.

Disponibile in ben otto colorazioni, noi lo abbiamo provato in quella più semplice, ossia bianco.

Per alimentarlo è presente una piccola batteria, basterà premere il pulsante e ruotarlo per accedervi. Per montare il pulsante, è incluso un semplice adesivo in schiuma, mentre per una soluzione più permanente, c’è una minuscola piastra di montaggio sul retro che si stacca con una piccola rotazione.

Premere il Bottone restituisce un clic udibile cosi da rendersi conto che hai invocato l’azione.Facoltativamente, è possibile attivare un segnale acustico diminutivo per informarti quando un’azione è stata attivata.

Il pulsante possiede 3 funzioni programmabili per quanto riguarda HomeKit: una sola pressione, due pressioni o una pressione lunga. Con il supporto ad Apple, purtroppo consente solo di impostare un singolo comando per ciascuna di queste tre funzioni ed associare accessori o attivare/disattivare scene.

Purtroppo tale sistema non si sposa bene quando vorremo fare la versione inversa di un’azione, ossia se premo il pulsante una volta e le luci si spengono, successivamente come le spengo?

Possiamo impostare un timer per il conto alla rovescia che ripristini la scena dopo un determinato periodo di tempo nell’app Home, oppure programmare due pressioni per spegnerle.

Esternamente non c’è un led o luce che possa indicare che il pulsante sia acceso e alimentato, ma è possibile abilitare un’opzione di feedback audio nella sezione delle impostazioni dell’app Fibaro, cosi che il Bottone emetta un segnale acustico quando si preme.

A differenza di pulsanti come il Logitech Pop, The Button non richiede alcun hub; si collega semplicemente tramite Bluetooth. Quando si clicca il pulsante per attivare una scena o un comando, essa avviene dopo non più di mezzo secondo, per eseguire un’altro click consiglio invece di aspettare un attimo, a volte eseguire tale azione in rapida successione sembra confondere la configurazione di HomeKit.

Nonostante sia una soluzione meno tecnologia a volte le soluzioni più semplici sono le migliori; d’altronde siamo sempre stati abituati, fin dalla nascita, per accendere e spegnere le luci utilizzando interruttori e pulsanti. Soluzione semplice che però non va di pari passi con convenienza, il prezzo per questo tipo di accessori è ancora troppo alto a mio giudizio.

Al prezzo offerto non penso che la maggior parte degli utenti sarà in grado di giustificare la spesa per mettere uno di questi in ogni stanza, ma rimane utile averne uno sul comodino per quando si va a letto per spegnere o accendere le luci.

L’app Fibaro è molto semplice e un po scarna, non mi è piaciuta molto a dire la verità, anche da un punto di vista di colori. Per questo consiglio di controllare e programmare The Button con l’app Apple Home, dove si può assegnare più facilmente scene e automazioni a ogni pressione del pulsante.

Conclusioni

I pulsanti HomeKit o altri interruttori rendono davvero la casa intelligente più facile da usare. Fibaro include diverse opzioni di montaggio che lo rendono facile mettere alla portata di tutti. Un look retro lo rende diverso rispetto alla concorrenza e simpatico da vedere, sai perfettamente cosa farne quando lo vedi, accessibile agli utenti anche meno tecnologici.

L’alto prezzo è uno dei maggiori svantaggi, l’app è un po ‘spoglia, e la maggior parte degli utenti finirà con semplici comandi che potrebbero essere notevolmente migliorati con le istruzioni sui condizionali come vediamo da Elgato. Questi condizionali possono essere impostati con il pulsante, Fibaro non insegna semplicemente agli utenti come attivarli.

Fibaro The Button lo trovate al prezzo di 58€ su Amazon, disponile in varie colorazioni.

Qui sotto potete vedere anche la nostra videorecensione con unboxing:

Fibaro The Button

58€
9

Materiali

9.0/10

Resistenza

9.0/10

Design

9.0/10

PRO

  • Pratico
  • Stile retrò
  • Vari modi di montaggio
  • Installazione semplice

CONTRO

  • Costoso
  • Non possiamo invertire l'azione

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »