AndroidAppleRecensioniTech

Snapchat, messaggi “a tempo” che si auto-distruggono entro pochi secondi.

“QUESTO MESSAGGIO si autodistruggerà entro 10 secondi”.

Ebbene si! Agenti segreti di tutto il mondo, accorrete! Oggi vi parliamo si Snapchat, una interessante app disponibile su App Store e su Play Store che permette di messaggiare/chattare con altre persone inviando loro delle immagini(e brevi video) che rimarranno visibili per un lasso di tempo da 1 a 10 secondi in base alle nostre preferenze.

Snapchat (AppStore Link) Snapchat
Sviluppatore: Snap, Inc.
Voto: 12+
Prezzo: Gratis Download

L’applicazione, creata da quattro studenti di Stanford, prova a conquistare gli utenti dal “clic” facile. A poco più di un anno dal suo lancio ufficiale sull’App Store (settembre 2011) Snapchat inizia a fare paura ai big della rete: sono circa 30 milioni, infatti, i messaggi (chiamati “snap”) inviati ogni giorno dai suoi utenti. E il valore della startup californiana sarebbe, oggi, di circa 50 milioni di dollari.

Con questa app infatti potremo scegliere il tempo di visibilità tramite il timer integrato nell’applicazione, ed in tal senso un’immagine potrà rimanere visibile da 1 a 10 secondi, passati i quali si auto-eliminerà per sempre dal dispositivo del ricevente (dal telefonino e dai server sfruttati dall’app).

Il rischio rimane. In realtà quel rischio c’è eccome. Poiché sui diversi smartphone di ultima generazione e non solo, come molti sanno, è molto semplice effettuare uno screenshot di tutto ciò che appare sullo schermo e l’immagine del display finisce immediatamente in galleria. Una funzione, questa, a cui Snapchat ha cercato in un certo senso di porre rimedio, predisponendo una notifica ogni volta che la combinazione di tasti viene messa in atto. Se chi riceve una foto tenta di “rubarla” con uno screenshot prima che si autodistrugga, insomma, il mittente riceve un avviso. A quel punto, però, la notifica serve a poco perché lo scatto privato è ormai finito nella memoria del partner, di un amico o, nel peggiore dei casi, di un individuo appena conosciuto via chat.

Naturalmente potremo usare Snapchat, contando sulle sue funzionalità, unicamente con persone che abbiano a loro volta l’applicazione installata sul proprio dispositivo.

Nonostante i suoi limiti molto evidenti,riguardanti il fine principale della app, ci sembra comunque una soluzione molto divertente e interessante, soprattutto in funzione di future modifiche che potrebbero essere apportate per eliminare il problema della privacy.

Leave a Response

Translate »