comunicato stampaNewsTech

Tutto quello che devi sapere su Harmony OS, il nuovo sistema operativo di Huawei

Questo venerdì è iniziato con il botto, perchè Huawei ha presentato il suo sistema operativo, che a differenza di come in tanti pensavamo, non si chiama ARK, ma Harmony OS. Di seguito la traduzione del comunicato stampa.

Richard Yu, CEO di Huawei, ha spiegato i pensieri dell’azienda alla base dello sviluppo di questo nuovo sistema operativo:

“Stiamo entrando in un’epoca in cui le persone si aspettano un’esperienza utente su tutti i dispositivi e gli scenari. A supporto di ciò, abbiamo ritenuto importante disporre di un sistema operativo con funzionalità multipiattaforma. Avevamo bisogno di un sistema operativo che supporti tutti scenari, che possa essere utilizzato su un’ampia gamma di dispositivi e piattaforme e che possa soddisfare la domanda dei consumatori con bassa latenza e sicurezza elevata “.

“Questi erano i nostri obiettivi con HarmonyOS”, ha continuato. “HarmonyOS è completamente diverso da Android e iOS. È un sistema operativo distribuito basato su microkernel che offre un’esperienza fluida in tutti gli scenari. Ha un’architettura affidabile e sicura e offre una soluzione di continuità su tutti i dispositivi. Puoi sviluppare le tue app una volta, quindi distribuirle in modo flessibile su una gamma di dispositivi diversi “.

Normalmente i nuovi sistemi operativi vengono rilasciati insieme ai nuovi dispositivi. Già 10 anni fa, Huawei ha immaginato un futuro in cui l’intelligenza artificiale si sarebbe integrata senza soluzione di continuità con tutti gli aspetti della nostra vita e ha iniziato a valutare come avrebbe potuto offrire questa esperienza, che avrebbe quindi trasceso i confini dello spazio fisico e si sarebbe estesa su hardware e piattaforme diverse.

HarmonyOS è un sistema operativo leggero e compatto con funzionalità potenti, che verrà prima utilizzato per dispositivi intelligenti come smartwatch, schermi intelligenti, sistemi di bordo e altoparlanti, per poi arrivare a ogni tipo di dispositivo elettronico.

HarmonyOS: quattro caratteristiche tecniche molto importanti

Un’unica esperienza utente per tutti  pone un livello elevato per la connettività, quindi HarmonyOS è stato progettato con quattro caratteristiche tecniche distinte per mantenere la sua promessa ai consumatori.

1. Soluzione di continuità: il primo sistema operativo per dispositivi con architettura distribuita, che offre un’esperienza fluida su tutti i dispositivi

Adottando l’architettura distribuita e la tecnologia del bus virtuale distribuito, HarmonyOS offre una piattaforma di comunicazione condivisa, così anche la gestione dei dati, la pianificazione delle attività e le periferiche virtuali. Con HarmonyOS, gli sviluppatori di app non dovranno occuparsi della tecnologia di base per le app, in questo modo potranno concentrarsi sulla propria logica dei loro servizi. Lo sviluppo di app distribuite sarà più semplice che mai. Le app basate su HarmonyOS possono essere eseguite su dispositivi diversi.

2. Motore di latenza deterministico e IPC ad alte prestazioni

HarmonyOS affronterà le sfide della sottoperformance con un motore di latenza deterministico e una comunicazione tra processi ad alte prestazioni (IPC). Il motore di latenza deterministica imposta in anticipo le priorità di esecuzione delle attività e i termini per la pianificazione. Le risorse graviteranno su attività con priorità più elevate, riducendo la latenza di risposta delle app del 25,7%. Il microkernel può rendere le prestazioni IPC fino a cinque volte più efficienti dei sistemi esistenti.

3. Sicuro: architettura di microkernel che rimodella da zero la sicurezza e l’affidabilità

HarmonyOS utilizza un nuovissimo design di microkernel che offre sicurezza avanzata e bassa latenza. Questo microkernel è stato progettato per semplificare le funzioni del kernel, implementare il maggior numero possibile di servizi di sistema in modalità utente all’esterno del kernel e con un occhio importante alla loro protezione e sicurezza. Il microkernel stesso fornisce solo i servizi più basilari come la pianificazione dei thread e IPC.

Il design del microkernel di Harmony OS utilizza metodi di verifica formali per rimodellare la sicurezza e l’affidabilità da zero in un Trusted Execution Environment (TEE). I metodi di verifica formale sono un approccio matematico efficace per convalidare la correttezza del sistema dalla fonte, mentre i metodi di verifica tradizionali, come la verifica funzionale e la simulazione dell’attacco, sono limitati a pochi scenari. I metodi formali, al contrario, possono utilizzare modelli di dati per verificare tutti i percorsi di esecuzione del software.

HarmonyOS è il primo sistema operativo ad utilizzare la verifica formale nel dispositivo TEE, migliorando significativamente la sicurezza. Inoltre, poiché il suo microkernel ha molto meno codice (circa un millesimo della quantità del kernel Linux), la probabilità di attacco è notevolmente ridotta.

4. L’IDE multi-dispositivo consente alle app di essere sviluppate una volta e distribuite su più dispositivi

Alimentato da un IDE multi-dispositivo, una compilazione unificata multilingue e un kit di architettura distribuita, HarmonyOS può adattarsi automaticamente ai diversi controlli e interazioni del layout dello schermo e supportare sia il controllo del trascinamento della selezione che la programmazione visiva orientata all’anteprima.

Il compilatore HUAWEI ARK è il primo compilatore statico in grado di funzionare alla pari della macchina virtuale di Android, consentendo agli sviluppatori di compilare una vasta gamma di linguaggi avanzati in codice macchina in un unico ambiente unificato. Supportando la compilazione unificata in più lingue, il compilatore aiuterà gli sviluppatori a migliorare notevolmente la loro produttività.

Piano per gli sviluppatori e sviluppo dell’ecosistema

Alla conferenza di oggi, Huawei ha anche annunciato la roadmap di evoluzione per HarmonyOS e il suo kernel. HarmonyOS 1.0 sarà adottato per la prima volta su alcuni prodotti (si parla di schermi intelligenti), che dovrebbero essere lanciati entro la fine dell’anno. Nel corso dei prossimi tre anni, HarmonyOS sarà ottimizzato e gradualmente adottato su una gamma più ampia di dispositivi, inclusi dispositivi indossabili, HUAWEI Vision e con un sistema per le auto.

Il successo di HarmonyOS dipenderà da un ecosistema dinamico di app e dagli sviluppatori. Per incoraggiare una più ampia adozione, Huawei rilascerà HarmonyOS come piattaforma open source, in tutto il mondo. Huawei aprirà anche una community open source per supportare una collaborazione più approfondita con gli sviluppatori.

La Cina ospita un forte ecosistema di app e una vasta base di utenti. Andando avanti, Huawei getterà le basi per HarmonyOS nel mercato cinese e poi lo lancerà nel resto del mondo. Con l’obiettivo di fornire un valore nuovo e unico, Huawei si aprirà e condividerà le sue capacità principali in aree come la connettività, le telecamere e l’IA. Lavorerà a stretto contatto con i partner dell’ecosistema per fornire app e servizi che offrano ai consumatori la migliore esperienza possibile e diano nuova vita a questi settori.

HarmonyOS porterà incredibili nuovi vantaggi a consumatori, fornitori di apparecchiature e sviluppatori. Per i consumatori, porterà un’esperienza intelligente coerente e potente in tutti gli aspetti della loro vita. Per i fornitori di apparecchiature, li aiuterà a ottenere un vantaggio di prima mossa nell’era dell’esperienza olistica intelligente, tra cui il 5G, l’IA e l’IoT, che vedranno una crescita esplosiva. Allo stesso tempo, HarmonyOS consentirà agli sviluppatori di conquistare più utenti con meno investimenti e di innovare rapidamente i servizi in tutti gli scenari.

“Riteniamo che HarmonyOS rivitalizzerà il settore e arricchirà l’ecosistema”, ha affermato Richard Yu. “Il nostro obiettivo è quello di offrire alle persone un’esperienza davvero coinvolgente e diversificata. Vogliamo invitare gli sviluppatori di tutto il mondo a unirsi a noi mentre costruiamo questo nuovo ecosistema. Insieme, offriremo un’esperienza intelligente per i consumatori in tutti gli scenari.”

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »